Posts Tagged ‘velati’

Una strana pena

gennaio 26, 2008

Non mi scandalizzo per l’ ipocrisia incoerente che il senatore Nino Strano, 60 anni, di AN, quello che ha urlato “squallida checca” al collega dell’Udc, esprime nella sua intervista a Repubblica. Conosco questo orrore dall’interno, quando tenti di tenere insieme i pezzi della vita con la colla della menzogna.

Il sentimento prevalente è la pena: per questo travestimento col quale si pensa di salvare se stessi dal proprio inferno personale, urlando in faccia agli altri lo schifo che si prova per se stessi. E facendo quindi, letteralmente, della propria menzogna privata una pubblica persecuzione verso altri.

Non è forse questo il cuore vero, e nero, di ogni omofobia?

Annunci

Armadi traslucidi

novembre 9, 2007

Secondo  l’australiano  The Age Mika ha riproposto la vecchia e cara ambiguità, contrapposta qui all’essere “fuori dall’armadio”. E si chiede se non sia tornato il tempo dell’armadio, in forme nuove e attenuate. Domande che si possono fare soltanto dove (il mondo anglosassone) c’è stato un tempo dell’uscita, dal mobile e dal velo, mentre da noi, anche nel dibattito sui DiCo e un po’ dovunque (anche qui, con chi vi scrive, se volete essere cattivi) l’armadio morbido dell’ambiguità non è mai tramontato. E si avvia a una nuova fase di trionfi.

Il vf qui ricorda ancora lunghi saggi su La Morte a Venezia negli anni ’70 in cui si disquisiva per paragrafi e paragrafi di “ambiguità” perché il critico marxista non voleva scrivere “omosessuale” (o anche solo certe interviste ai tempi dei DiCo di esponenti della Casa delle Libertà e di attori e scrittori)