Valentain

febbraio 14, 2008

Ero già sul divano, mi preparavo all’abbiocco serale. Mi presenti questo pacchetto quadrato, e mi dici “auguri”.
Non sono abituato a san valentino: quando avevo non festeggiavo, o forse sì in quegli 11 anni, qualche volta dimenticata. E oggi tutto avrei pensato, tranne che mi avresti regalato l’ipoddino da occhiello. Gaffe.
Ho raddoppiato la gaffe stamattina. Ti svegli e mi dici auguri. Ho la forte sensazione di non meritare tutto questo. A parte le pippe ideologiche che mi faccio sulla melensaggine della festa in sé, tu mi hai fatto festa e io no. Non sono abituato a stare bene, per me la guerra non finisce mai, sono uno in trincea. Anche quando facevo il corteo per i pacs, mi ripetevo: è per gli altri, non per me.

Annunci

2 Risposte to “Valentain”

  1. l'amica laica (di sempre) Says:

    eh capisco, però ogni tanto uno/a si deve abituare…
    a essere provvisoriamente quasi-felice o — se preferisci — a stare bene-male, come diceva un mio amico, per il quale le condizioni possibili erano 3: bene-male, male-male e male-bene (caso di stupidità).

    (bene-bene non era condizione prevista)

  2. antigone Says:

    Eddài! Fattelo dire da una che se ne intende: a furia di dirsi “faccio la battaglia per gli altri, ma non per me”, il tempo passa e per sè non resta nulla …
    relax yourself, happy valentine!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: