Canzonette

febbraio 11, 2008

Dopo la Tatangelo, un altro amore same sex nelle canzoni di San Remo. Temo quest’alluvione, permetterà a molti di dire: “Ma figuriamoci, ho anch’io un omosessuale per amico”. Ma poi ci ripenso e mi dico che va bene, anche negli anni ’60 quello che l’establishment italiano rifiutava passò in parte da quelle note. Del resto non siamo forse allo stesso livello di rimozione ed eliminazione dal discorso pubblico di quegli anni?

Per parte mia, l’unica esperienza con San Remo è che il giornalista musicale che mi frequentava in quel periodo mi tenne chiuso in camera tutto il tempo. “Sai, nell’ambiente non sanno di me” (e mica io vado in giro sui tacchi a spillo: il punto è che io ero il suo “clandestino” e lui aveva paura che qualcuno dicesse di me al suo compagno che era rimasto a Milano). Mai come quell’anno vidi il miglior festival in tv, era l’edizione dell'”uomo più bastardo che amerò”.

Annunci

2 Risposte to “Canzonette”


  1. Ma io esisto.Non è il tormentone rap.Ma io esisto.Vi giuro chiunque voglia vedermi o toccarmi mi può contattare.Il papa ha detto che dio ha creato l’uomo e la donna.Nel senso di etero.Ma io esisto.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: