Pesi variabili

maggio 14, 2007

Stamattina pensavo: hai passato tutta la vita in questo regime di mancanza di diritti, e di oppressione. Il nostro fascismo personale, privato, dove la libertà manca a noi ma non al tuo vicino di banco, di lavoro, di casa.

E mi dicevo: perché essere incazzato oggi, se tutto è uguale a ieri e a mille giorni fa?

C’è che oggi la catena invisibile pesa di più. Oggi siamo oltre una linea dalla quale non possiamo tornare indietro. Non possiamo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: