Il domopak sulla verità (Osservatore Romano)

marzo 12, 2007

“Carnascialata” “Clima isterico” e “uso strumentale dei bambini”, “figli avuti con la fecondazione artificiale o in unioni precedenti”.

L’Osservatore romano  parla così della manifestazione di sabato. Accanto a me avevo una coppia eterosessuale, che aveva avuto i suoi figli e voleva i suoi diritti quale coppia di fatto.

Decisamente non c’erano, quelli dell’Osservatore. Hanno confuso la manifestazione con la puntata di Santoro della sera prima.  Del resto mica lo fanno solo loro: c’è ancora chi parla di cortei, che non ci sono stati, e di uomini vestiti da donna. La televisione è un domopak della conoscenza, i cristianisti  lo usano per soffocare la verità.

Annunci

3 Risposte to “Il domopak sulla verità (Osservatore Romano)”

  1. DICO-TOMIA Says:

    ancora con questi noia dei travestimenti, ma parlano loro che sono secoli che si vestono da donna ogni santo giorno, portano anelli, cappelli e scarpette lucide a tiro. Per non parlare poi dei paramenti che utilizzano durante le loro celebrazioni.
    Io sabato ero presente e non ho visto nulla di stravagante e inoltre assicuro che c’era anche qualche pretonzo nei paraggi, in fondo non possono mancare a questi raduni.

    DICO-TOMIA-DELL’INFORMAZIONE

  2. Max Says:

    Alcune persone mi hanno accusato di non cercare il dialogo con la chiesa…ma loro con noi sono politically correct? Cercano il dialogo? No…allora concordo con la dichiarazione di Barbero…molti gay sono omosessuali repressi…la loro unica cura IL COMING OUT!

  3. DICO-TOMIA Says:

    Non si può avere un dialogo con qualcuno che non sa ascoltare e che vuole solo sottomettere la tua persona al loro gioco. Sono arroganti, prepotenti e subdoli, giocano con le coscienze delle persone per farsi seguire. Ma cambierà vedrai che cabierà. La cadua dell’Ipero Cristiano sta per arrivare e a loro spaventa. In fondo non si è mai vista nessuna Impresa durare 2007 anni, avranno anche loro un crack divino. Per il coming out, non so quanto i gay vogliano farlo, non so quanto importi più il coming out e i diritti, a mutande firmate, disco con musica all’ultimo grido, bhe se volessero il COMING OUT non si ghettizzerebbero come fanno.

    DICO-TOMIA-GRIFFATA


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: