Spazzatura razzista su Repubblica

febbraio 25, 2007

Un giornalista blogger di Repubblica che non conoscevo fino ad oggi ha messo nel suo blog un post sulle dichiarazione di Lapo Elkan al New York Times, quelle sul sospetto che Moggi gli abbia fatto il trappolone col fotografo al pronto soccorso il giorno del suo collasso per coca.

Finora, 210 commenti e un niagara di moralismo (“Dà cattivo esempio ai giovani”), di discriminazione (“Non ha diritto di parlare, è un tossicodipendente”) e ovviamente di un “se la faceva col travestito”. Insomma questa sagra di “tu stai zitto perché sei sporco” che appesta sto paese.

Repubblica ha involontariamente pubblicato uno scoop: questo paese, anche nel suo pubblico “progressista” che legge il giornale di Ezio Mauro, è fascista e razzista.

Annunci

10 Risposte to “Spazzatura razzista su Repubblica”

  1. W. Says:

    A me pare che sotto sotto tutti gli italiani siano un po’ fascisti e razzisti.
    Chi si professa di sinistra a volte non sa la differenza tra “non si deve discriminare la gente” e “che palle, via padova e’ piena di sudamericani”.
    E’ un sospetto che ho da tempo e che mi stai purtroppo confermando.

    W.

  2. ciccio Says:

    Sì, anche a me quella inconsapevolezza della differenza che dice W. non sembra propriamente una novità. E mi infastidisce, diciamo così.

  3. cymbalus Says:

    Giusto. Ciarpame razzista e discriminazioni, indubbiamente da condannare, che non appartengono (ma e’ sempre stato cosi’) ad un unico schieramento politico o ideologico. E’ un problema culturale, non politico. Condivido la prima parte del tuo intervento, meno la conclusione: affermare che il pubblico progressista che legge il giornale di Ezio Mauro sia fascista e razzista e’ una forzatura sul piano dialettico e una generalizzazione secondo me grossolana. Comunque il giovine Lapo, a prescindere da credo religioso, preferenze sessuali e dipendenza da sostanze più o meno psicotrope non e’ propriamente (almeno questo e’ il mio parere) un mostro di intelligenza e simpatia…

  4. Max Says:

    Mi sento di condividere il parere di cymbalus: generalizzare ci mette automaticamente dalla parte dei razzisti. In definitiva essere razzista è l’estremizzazione del generalizzare: è l’utilizzo di macrocategorie per definire ciò che ci circonda, i gay, i negri, gli extra comunitari e così via.

    Leggere Repubblica non assicura la patente di progressista, ma è fuori dubbio che ci puoi leggere cose che su altri giornali sicuramente non trovi. Poi Repubblica è anche un’iniziativa commerciale, fa parte di un gruppo industriale con una proprietà orientata e di questo va tenuto conto ma non credo pesi sempre su quello che si scrive sul quotidiano.
    Condivido anche il giudizio su Lapo, dalle parti mie si direbbe: l’è un bel bischero. E il mio giudizio sulla persona si ferma qui.

  5. Torsangiovanni Says:

    Ma cosa c’entra il giudizio sul giornale? Il blogger qui parla di quelli che hanno commentato sul sito di repubblica. Il giornale ha fatto solo il suo mestiere, ha raccontato una cosa. Siete voi, Max e Cymbalus, che generalizzate.

  6. antigone Says:

    chi va sui blog di repubblica.it rispecchia, grosso modo, il tipo di lettori di quel giornale. poi quello è un blog di motori, quindi il pubblico è ulteriormente leggermente diverso.
    detto questo, i pregiudizi sono per loro natura diffusi in ogni schieramento politico-elettorale, proprio perché sono non giudizi (che implicano un lavoro della mente razionale), ma pre-giudizi. derivano da arretratezza culturale e perfino da elementi psico(pato)logici.
    non tutti curano adeguatamente la propria psiche infestata da fantasmi … nè tutti quelli che votano a sinistra lo fanno su basi razionali (e s’è visto … ;-))

  7. badnightcafé Says:

    Per conto mio, state scavando un pò troppo nel significato delle cose e delle parole. Lapo, prima di tutto, è uno totalmente fulminato che parla per dare aria ai denti, senza necessariamente utilizzare il cervello. Non è una notizia, non è uno scoop, non è un giudizio sulle sue abitudini. E’ semplicemente aver resa pubblica l’esternazione di un imbecille che ha la possibilità di vedere rese pubbliche le proprie esternazioni, e repubblica ha avuto modo di riempire un pò di spazi a disposizione..

  8. trimanda Says:

    Bagdad, nessuno ha accusato Repubblica di alcunché. Il discorso è sulla canea degli insulti che si è preso Lapo, molti a sfondo sessuale. O “frocio” e “rottinculo” vanno bene per i ricchi?
    Bisogna essere froci e poveri?

  9. badnightcafé Says:

    @trimanda: chiedo venia, sono rimasto un passo indietro in merito alle news su Lapo e quindi ho parlato da poco informato. Confermo tuttavia l’opinione che ho dell’individuo, che per me era e resta un imbecille. E imbecille è una definizione trasversale, che supera orientamenti politici o sessuali o classi sociali. Un imbecille, per me, è prima di tutto un imbecille, sia esso gay o etero, fascista o di sinistra, ricco o povero. L’imbecillità è un grande collante sociale (qui mi son lasciato prendere la mano dall’euforia, scusatemi..).


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: