Dietro Ruini, c’è il tuo fantasma

gennaio 22, 2007

Volevo dire due parole sull’ennesima, belluina sortita di Ruini. Che ormai non si prende nemmeno più il disturbo di argomentare perché – per dire – il riconoscimento delle unioni fra persone dello stesso sesso ostacolarebbe il matrimonio eterosessuale. Cosa mai nuocerebbe ai matrimoni fra due persone di sesso diverso il fatto che chi è riconosciutamente gay sta insieme ad un altro/a che lo è altrettanto? Ha paura di perdere i froci che si sposano? O che molti giovani non si facciano più preti solo per contenere la propria omosessualità? Non argomentano, forse perché argomenti non hanno.

Del resto è stato belluino anche con Welby, e col cardinale Martini, che è evidentemente il suo interlocutore, visto che Welby è morto. Gli va bene a Martini: in altri tempi e con quest’aria gli starebbero già preparando le fascine.

Ma non mi va di continuare. Perché è da oggi che mi ricordo di te. E dei nostri undici anni insieme. Di quel senso di arto fantasma che è per me la nostra relazione finita. Faccio male a parlare in misure temporali. Perché le ferite delle relazioni stanno dentro una sfera fuori dal tempo. E se il tempo guarisce, il motivo per cui non guariscono quelle ferite è che quelle stanno in un tempo non-temporale. Dove nulla è dimenticato. Nulla riscattato. Il dolore ha le chiavi della sfera.

Che ne sa Ruini della mortalità dell’amore, lui che non ne conosce né l’inizio né la fine, lui che deve fingerlo eterno? Non ne sa niente la sua gente, quelli, che parlando di amore eterno, praticano la più feroce delle promiscuità e casualità. Ogni volta che ne capita uno, di gay religioso di professione, ti accorgi che parla di sesso come anatomia, meccanica, leve e pistoni e cavità. Non una cosa che si fa, e che dentro ti fa l’eco, e ti fa dormire vicino a uno dove capita (ti ricordi i nostri 28 metri quadrati per 5 anni? e di come mi faceva male la schiena quando riemergevo dal tuo fouton?). Cosa ne sa Ruini del dormire su un fouton a 50 anni perché si ama quello che sta sul fouton? Cosa ne sa Ruini dell’amore che finisce, come finisce ogni amore umano? Di te che scivoli come una saponetta tra le mie mani mentre stai male, e chiami tua madre, di te che capisci il mio tradimento disperato, di te che te ne vai, perché non ne potevi più di me?

Che ne capisce Ruini dell’odiarsi perché ci si è amati troppo e il piano a due è fallito? Che ne sanno loro del fallimento, e del desiderio di morire, la sera, quando metti a tavola per uno, e vorresti ancora poter fare tutte le battute sceme del mondo sulla minestra riscaldata e sul polpo che ti guarda male, perché eri vegetariano? Che ne sa Ruini, lui che all’amore nega il riconoscimento, cioè la possibilità di essere conosciuto, e che “si nega”, a lui stesso, la possibilità di conoscere l’amore nell’unica forma in cui lo conosci, cioè dalla sua fine? Che ne sa Ruini della soya che mangiavamo perché era sana e non ti ho mai detto che era transgenica? Ruini è carnivoro, lui la vita la mangia.

Annunci

4 Risposte to “Dietro Ruini, c’è il tuo fantasma”

  1. Voltaire Says:

    Bello. La poesia, in questo caso, dice molto più della parola razionale.

  2. Orainrete Says:

    Acc!!! Il togato ti ha un po’ “contrariato”…
    Non te la prendere, parafrasandolo, i suoi discorsi nuoceranno solo la chiesa, perchè questa volta c’è di più in ballo che non “4 froci” che vogliono farsi riconoscere diritti civili lungamente negati, questa volta c’è di mezzo una bella fetta di popolazione che richiede ciò che tanto i prelati vorrebbero miseramente negare.

  3. cristina Says:

    caro ma un libro hai mai pensato di scriverlo?
    me lo chiedo sempre quando ti leggo
    distillato d’anima


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: