Sei coltellate (Paolo Poli)

dicembre 29, 2006

Saranno testi scritti da sei famose giornaliste, saranno, come io credo, pietre preziose e durissime di lingua rielaborate da lui, ma “Sei Brillanti”, di Paolo Poli, visto ieri sera a Roma, è una successione di sei “quadri” di divertimento intelligente, da meditazione prima, poi al galoppo nella seconda parte. Non ci sono sconti per nessuno, neanche per gli omosessuali desiderosi di ordine che sposano signorine un po’ sfatte (le loro fag hag? NdR) ma al centro in quella lente sempre a fuoco è la chiesa. Maledetta Primavera (poteva mancare la Goggi?) cantata da un coretto in clergyman e Tropicana cantata e ballata da sei cardinali è da tenersi per le risate.

Poi mi chiedono spesso cos’è la cultura gay. E’ la cultura, fatta da un grande artista che forse non si è mai posto il problema di farla. E’ “involontaria”, la cultura, sempre. In caso contrario è regime.

p.s

E nel pubblico, a un riferimento di gergo al mondo gay, risate da tre punti della platea, nel silenzio del pubblico straight che non acchiappava il senso. Piccolo coming out al buio.

ppss

Paolo Poli, nato il 23 maggio del 1929: e poi dite che noi vecchi non valiamo.

Annunci

11 Risposte to “Sei coltellate (Paolo Poli)”

  1. xx Says:

    ragazzi prendetevi un caffé prima di entrare… vale la pena non perdersi una battuta ed attivare le sinapsi perché ciò che si vede non oscuri ciò che si deve udire


  2. Caro sottoscrittore della lettera/petizione “Pro Brokeback Mountain”, vogliamo augurarti uno strepitoso e laico 2007, confidando che potrà essere tale anche grazie al tuo impegno su questa battaglia di cultura e civiltà.
    A presto e non perdere di vista gli sviluppi nei commenti del blog. 😉

  3. badnightcafé Says:

    Paolo Poli appartiene ai miei ricordi da ragazzino dei varietà della TV in bianco e nero. Mi piaceva allora (ma non sarà un pò strano? si diceva) e, dopo secoli di oblìo, l’ho rivisto da Fazio per la presentazione, appunto, in TV della sua ultima fatica. Non solo continua a piacermi, ma aggiungo che artisti della sua levatura non se ne fanno più.

  4. alessandro Says:

    Paolo Poli e’ per me il piu’ grande attore vivente del teatro italiano.

  5. mariachiara Says:

    ho appena visto al teatro morlacchi Sei Brillaanti di Paolo Poli…bè era la prima volta che lo vedevo dal vivo…è straordinario semplicemente straordinario…bravissimo con una capacità comunicativa unica…che soltanto lui possiede…con l’ eleganza la vitalità la dinamicità e la capacità mnemonica che lo caratterizzano…nessuno brilla come lui…

  6. Mirrordance Says:

    A proposito di Paolo Poli….
    fatti raccontare da Psiko….
    😉

  7. paolo poli è un dio non solo un frocio Says:

    paolo poli è un dio non solo un frocio, un frocio è una persona qualsiasi senza necessarimente una cultura che lo distingua da un non frocio o giochiamo al ghetto? paolo poli esprime l’universalità del messaggio gay, la parte migliore della trasgressione inoltre è l’unico ad avere le palle maschie di prendere per il culo i preti e i papi cosa che molti eterosessuali non si sognano di fare, insomma è l’uomo forte della satira italiana

    dimitri

  8. laura Says:

    ciao a tutti…sn una laureanda in lettere cn curriculum arti figurative musica e spettacolo.Leggendo varie pubblicazioni sul teatro di Paolo Poli (amettendo di nn essere grande conoscitrice del genere) ho in progetto di toccare nella mia tesi i personaggi di Paolo Poli e la sua figura.
    So che nn siamo in un forum di discussione e che dovrei scrivere solo un commento ma io ci provo…se voleste darmi alcune dritte,sensazioni,idee o quantaltro ritenete interessante potreste contribuire alla mia idea di storia del teatro in chiave trasgressiva. In ogni caso gazie! Laura

  9. magdino Says:

    complimenti a Mariachiara, un messaggio bellissimo, spero che Paolo Poli ti risponda presto!!!

  10. pollicina Says:

    Paolo Poli e’ con me dall’infanzia, da quando lo seguivo in tv ne ‘i tre moschettieri’ e lo sara’ per sempre nella mia vita e nel mio cuore.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: