L’orgasmo? E’ una notte in disco, non un’esperienza comune a chi vive

dicembre 25, 2006

Passato l’incubo del Natale, si delinea quello di capodanno.

Non che io pensi seriamente di andarci, ma mi è capitato l’occhio sul sito del Circolo Mario Mieli e sull’annuncio delle loro iniziative per il 31 e l’1. Trascrivo (maiuscole nel testo): “Preparatevi a testare i vostri limiti e a superare i vostri tabù con ORGASMO, il capodanno di Muccassassina. Questo capodanno Muccassassina lo dedica all’Orgasmo, alla sua celebrazione, in tutte le sue forme, in tutte le sue molteplicità. Venite e proverete anche voi quel piacere e quella liberazione immensa, che solo la trasgressione può dare”.

Allora magari ho capito male e sinceramente me lo auguro. Chi ha scritto queste righe pensa che l’orgasmo sia un’esperienza trasgressiva, cioè frutto della trasgressione? Se sì, io mi faccio un pianto di disperazione. Perché non siamo messi male, siamo finiti.

Ditemi che mi sono sbagliato. Ditelo.

Annunci

4 Risposte to “L’orgasmo? E’ una notte in disco, non un’esperienza comune a chi vive”

  1. kammykaze Says:

    Tanti auguri di feste passate, quasi, ti mando un bacione…e non pensare agli orgasmi 🙂

  2. Max Says:

    …per me orgasmo vuol dire qualcosa di assolutamente naturale, non di trasgressivo, che va vissuto serenamente…la trasgressione non centra nulla…ma ormai Mucca non è più la serata gay che si faceva al castello o all’alpheus…ma luogo di perdizione per tutti coloro che vanno a sfogare i loro istinti più bassi…se no come attirano la gente gli organizzatori???…hai ragione…siamo finiti.

  3. Orainrete Says:

    Se l’orgasmo, apice di un naturale atto sessuale, lo dovessi andare a trovare in una disco, posso veramente pensare che… siamo finiti.
    Se invece mi posso permettere di sorridere a siffatta locandina, senz’altro vorrà dire che ho ancora equilibrio, nonostante tutto.

  4. jodiefoster Says:

    l’orgasmo credo sia uno dei più grandi bei piaceri della vita!se poi pensiamo che, se ci riusciamo possiamo anche condividerlo con la persona amata, è come mettere la ciliegina sulla torta, è come cantare a squarcia gola in biclicletta mentre torniamo a casa in una notte d’estate, è tutto ciò che di più bello può succere a noi poveri comuni mortali, con pezzi mancanti.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: