Interviste precoci, ipocrisie dure

novembre 27, 2006

Poche battute di una chat. Poi la telefonata. Grande presa di distanza da quel modo chattistico di intervistarsi subito su quello che conta – sei attivo, sei passivo, che cosa ti piace fare.

Ci telefoniamo e parliamo 25 minuti, la mia tariffa va a minuti, son cazzi.

Ci incontriamo? Ma certo! Subito? no…

Forse in settimana, forse. Ma le cose importanti, quelle dell’intervista, ce l’ho ancora in gola come una spina di pesce. E tu, ma sì ma sì.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: