L’onorevole grattato via

novembre 18, 2006

Insomma Vladimir Luxuria, messo in lista perché gay, perchè travesta e perché di moda, ha votato per dare dei soldi alla chiesa, per fargli risparmiare l’ici sugli immobili destinati ad usi commerciali, mica di preghiera.

Ora, dire eletto per l’onorevole Vladimir non è esatto, la legge elettorale italiana permette di eleggere anche persone che da sole prenderebbero 13 voti, sono i partiti che decidono chi sale e chi scende. Ma qui, siamo a un caso di scuola. Gratta un po’, nemmeno tanto, il comunista e subito esce il “catto”, come col grattino del parcheggio. L’onorevole dice che lui mica è contro la chiesa. Come se il punto fosse essere contro la Chiesa. Come dice Mastroianni in “Una Giornata Particolare” alla Loren che gli chiede “Ma perché ce l’hai col fascismo?” . E lui che intepreta un gay nel 1938 risponde: “Veramente è il fascismo che ce l’ha con me”. Caro Vladimir, reciterai pure il rosario ogni sera, ma sono loro che ti (ci) vogliono all’inferno.

Quello che è triste in questa faccenda non è tanto che tu abbia delegato la decisione politica al partito in cambio dell’essere eletto e del vivere come fenomeno mediatico piu’ che come persona pensante (uno scambio abbastanza fair, in fin dei conti), ma che tu non riesca ad andare oltre la dimensione cattovendoliana della politica.

E’ triste questa vita di trasgressione autorizzata, di rivoluzione con giudizio, per cui si passa una vita a prenderlo nel culo, poi alla fine si chiede misericordia alla Chiesa, chiamata dio per l’occasione. Ma questo è proprio essere cattolici, non vedere che si è portatori di diritto solo quando e dove non si è più fedeli. Il papa ti ama, secondo me.

Annunci

Una Risposta to “L’onorevole grattato via”


  1. Sicuramente siamo di fronte ad un fenomeno mediatico. Ci navighiamo e Luxuria onestamente non ha fatto fare una bella figura al suo partito che tra le altre cose voto da quando ne ho diritto. Sono un promotore di tutti i diritti civili ma contro la pubblicità mal riuscita. Non penso che Luxuria sia stato un personaggio che ha rappresentato una parte d’Italia che voleva farsi rappresentare. Qui ha fallito anche se è riuscita ad avere una poltrona e a farsi sentire con le varie GAF che trattano di diritto ad andare al cesso o di pacs o, come scrivi tu, di CHIESA.
    Ne sono onestamente rimasto deluso, come del resto, di tutto il governo fino ad oggi. Non c’è un politico che rispetto, l’unico è Rizzo e forse anche DiLiberto. Ma non saprei. sono entrato in trans confusionale.
    Bye, Valerio


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: