Odiare i froci amandoli troppo

novembre 10, 2006

Va ben, sarà difficile trovare la chiave per parlarne in modo non convenzionale, ma, avendo letto Troppi Paradisi, di Walter Siti, si fa davvero fatica a riconoscere sia lui che il suo libro, che la cultura omosessuale (cioè i comportamenti, in questo caso), in questo servizio de la 7, credo sia l’Infedele di Lerner. Un linguaggio accattivante, venti temi messi tutti insieme senza svilupparne mezzo, e i gay chiamati froci per apparire più aggressivi. Ora una cosa è chiara, per cominciare: che chi ha fatto quella scheda non ha letto il romanzo (professionalità, si chiamava), e nemmeno qualcun altro della sua redazione. E non hanno letto nemmeno i romanzi precedenti di Siti, che nel genere è un narratore leader, se così si può dire.

Ma insomma quel romanzo è il racconto di un vecchio frocio che segue il filo della sua vita e dei percorsi contorti, ovviamente, del suo piacere senile, ma non è la requisitoria contro tutti i comportamenti gay del momento. Non è una denuncia e un disvelamento. E’ un viaggio, distaccato e sereno. A giudicare dalla scheda che si trova sul web, quella linkata, pare sia stata una puntata tutta in sintonia con la sua accurata introduzione, compresa la teologa musulmana, che usa la psicanalisi per intepretare come devianza l’omosessualità (i fondamentalismi non riescono a cogliere la loro noiosa ripetitività).

Che bella cosa nuova. ma del resto, quando il servizio attaccava con l’in-potenza da troppi rapporti…

Non c’è niente di più disgustoso dell’omofobia progressista. Almeno i fascisti ci odiano e ce lo dicono, a questi invece “gli stiamo simpatici”. Siamo gli amici da citare per sentirsi migliori di quegli altri. Ci cancellano amandoci.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: